sicur3000.com | Page 4 | Sicurezza e Igiene nei luoghi di lavoro Formazione & Ambiente

Controlli a distanza sull'attività dei lavoratori, le novità del jobs act

Con il Decreto Legislativo n. 151/2015 art.23 sono state introdotte importanti modifiche all'articolo 4 della Legge 20 maggio 1970 (Statuto dei Lavoratori), nonché all'articolo 171 del D.Lgs. 196/2003, in materia di controllo a distanza sull'attività esercitata dai lavoratori e sanzioni.

 

Il nuovo articolo 4 si può così riassumere:

Obblighi del datore di lavoro

Il Datore di lavoro, chi è?

 

Il Decreto legislativo del 9 aprile 2008 numero 81 modificato dal Decreto legislativo del 3 agosto 2009 numero 106 stabilisce che il Datore di lavoro è colui che esercita i poteri decisionali e di spesa all’interno dell’azienda.   Infatti spetta proprio a questa figura professionale di ottemperare a tutti gli obblighi di Legge previsti e che si possono riassumere schematicamente come riportato di seguito.

 

Dal 1° ottobre 2015 in vigore il nuovo Attestato di Prestazione Energetica (APE)

Dal 1° ottobre 2015 è entrato in vigore il nuovo Attestato di Prestazione Energetica (APE). Ecco una sintesi delle principali novità, che riguardano sia i proprietari di immobili sia i professionisti incaricati del rilascio dell’attestazione.

Inasprite le sanzioni per i datori di lavoro

Modifiche al Decreto legislativo n. 81 del 9 aprile 2008: cosa cambia

Con le nuove modifiche apportate al Decreto Legislativo numero 81 del 9 aprile 2008, si sono inasprite anche le sanzioni per i datori di lavoro che non ottemperano a sottoporre ad accertamento sanitario i propri dipendenti entro le scadenze previste dal programma di sorveglianza sanitaria. Per le aziende che occupano fino a cinque lavoratori la sanzione prevista rimane invariata da 

Nuove linee guida per la prevenzione ed il controllo della legionellosi

Approvato in Conferenza Stato-Regioni, nella seduta del 7 maggio 2015 il documento che riunisce, aggiorna e integra tutte le indicazioni riportate nelle precedenti linee guida nazionali e normative:

Circolare 6 febbraio 2015 Indicazioni sulla presenza di allergeni negli alimenti forniti dalle collettività (Regolamento CE 1169/2011)

Con riferimento alle informazioni da fornire al consumatore finale in merito alle sostanze o ai prodotti che provocano allergie o intolleranze, di cui all’oggetto, per parte di competenza, si rappresenta quanto segue.

Ai sensi dell’articolo 44, paragrafo 2, del Regolamento 1169/2011, per gli alimenti offerti in vendita al consumatore finale o alle collettività, senza imballaggio, imballati sui luoghi di vendita su richiesta del consumatore o preimballati per la vendita diretta, gli Stati membri possono adottare disposizioni nazionali

Pagine

Abbonamento a sicur3000.com RSS