Novità in materia di formazione riguardo l'obbligo dell'abilitazione all'uso delle macchine agricole

Prorogato al 31 dicembre 2017 l'obbligo dell'abilitazione all'uso delle macchine agricole, nonchè al 31 dicembre 2018 l'obbligo di effettuare i relativi corsi di aggiornamento.

Questo è quanto risulta dalla nuova entrata in vigore il 1° marzo 2017 della Legge 27 febbraio 2017 n. 19, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244, recante proroga e definizione di termini. Proroga del termine per l'esercizio di deleghe legislative. (17G00033) (GU Serie Generale n.49 del 28-2-2017 - Suppl. Ordinario n. 14)

 

Allegato

Vigilanza e controllo degli alimenti e delle bevande in Italia - anno 2015

È stata trasmessa a Camera e Senato la relazione "Vigilanza e controllo degli alimenti e delle bevande in Italia - anno 2015", redatta a cura della Direzione generale per l’Igiene e la Sicurezza degli alimenti e la Nutrizione del Ministero della Salute.

 

Da quanto si apprende da una nota pubblicata sul sito del Ministero della Salute le unità produttive controllate nel corso del 2015 sono risultate essere 281.002 contro le 287.823 del 2014.

 

Da tali sopralluoghi sono state rilevate 52.440 infrazioni contro le 50.720 dell’anno precedente, sottoponendo ad analisi ufficiale ben 42.796 campioni di alimenti.

 

Prevenzione nei luoghi di lavoro: definite le regole tecniche e di funzionamento del SINP

Il 27 settembre 2016 è stato pubblicato sulla G.U. n.226 il Decreto del Ministero del Lavoro 25 maggio 2016, n. 183 che detta le regole tecniche per la realizzazione e il funzionamento del Sistema Informativo Nazionale per la Prevenzione nei luoghi di lavoro (SINP) e che entrerà in vigore il 12 ottobre 2016.

Il SINP è costituito dal Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali, dal Ministero dell’interno, dalle regioni e dalle province autonome di Trento e di Bolzano, dall’INAIL, dall’IPSEMA e dall’ISPESL, con il contributo del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro (CNEL).

13 dicembre 2016: entra in vigore l’obbligo della dichiarazione nutrizionale

Dal 13 dicembre 2016 entra in vigore l’obbligo imposto dalla Commissione Europea (Regolamento UE n. 1169/2011 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 25 ottobre 2011), riguardo le disposizioni in materia di fornitura delle informazioni sugli alimenti ai consumatori, di dover riportare la dichiarazione nutrizionale sull'etichetta.

 

Prodotti alimentari esclusi da tale obbligo

Alimenti ai quali NON si applica l'obbligo della dichiarazione nutrizionale:

Strutture ricettive alberghiere: il 31 dicembre 2016 scade il termine entro il quale dover essere in regola con la normativa antincendio

31 dicembre 2016  scade il termine entro il quale le strutture ricettive alberghiere con oltre venticinque posti letto, esistenti alla data dell’ 11 maggio 1994  e  non a norma con la normativa antincendio,  devono aver finito i lavori di adeguamento alla specifica normativa di prevenzione incendi e aver presentato al Comando provinciale dei vigili del fuoco la SCIA antincendio.

Alla conclusione dei lavori il cui termine è il 31 dicembre 2016, il responsabile delle struttura ricettiva alberghiera deve presentare al Comando provinciale dei vigili del fuoco la Segnalazione Certificata Inizio Attività antincendio (SCIA). La SCIA autorizza lo svolgimento dell’attività alberghiera ai soli fini antincendio.

Formazione RSPP, ASPP, dirigenti, preposti, attrezzature da lavoro: come cambia la normativa

Formazione in materia di sicurezza, RSPP e ASPP, dirigenti e preposti, attrezzature da lavoro: modifica degli Accordi Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 e 22 febbraio 2012.

ll nuovo Accordo Stato-Regioni sulla formazione del 7 luglio 2016, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 193 del 19 agosto 2016, non solo modifica ed integra i percorsi formativi per Responsabili e Addetti SPP previsti dalla precedente normativa, ma introduce i nuovi crediti formativi ed interviene con significativi cambiamenti in merito alla formazione delle altre figure aziendali.

L’accordo rivede i contenuti e la durata dei percorsi formativi per i responsabili e gli addetti al servizio di prevenzione e protezione semplificando quanto previsto dall’articolo 32, comma 1, lettere c) e d), del decreto legge n. 69/2013 in materia di crediti formativi.

Pagine

Abbonamento a sicur3000.com RSS